Zona 30 Borgo Futuro - Progetto di recupero identitario della frazione Triparni

Luogo

Triparni

Cliente

Comune di Triparni

Attività

PE, DL, CSE

Descrizione sintetica del progetto

Oggetto di questa proposta è il progetto esecutivo del nuovo edificio scolastico per la Sezione Primaria e Infanzia del Comune di San Donato di Ninea presso la Contrada Cutura in un lotto inserito all’interno dell’area comunale di San Donato interamente dedicato all’istruzione.

Nella fase analitica sono state prese in particolare considerazione soluzioni tecnico-funzionali in grado di rispondere alle esigenze dettate dalla nuova didattica, che, superata l’impostazione frontale, richiede edifici scolastici in grado di rispondere a parametri e criteri architettonici-organizzativi dello spazio del tutto nuovi. La trasformazione dell’ambiente di apprendimento è il risultato di un insieme di risposte alle esigenze che derivano dalle nuove forme di conoscenza e di didattica scolastica che portano ad abbandonare gli schemi spaziali tradizionali.

L’intento progettuale mira ad effettuare un’operazione di “sostituzione edilizia”, mediante la demolizione del Blocco dell’edificio scolastico preesistente, e alla ricostruzione di un nuovo complesso edilizio che riconfiguri l’attuale assetto, ponendosi pertanto l’obiettivo principale di unificare entro un unico edificio i due livelli di istruzione erogati, ovvero scuola primaria e scuola dell’infanzia, e realizzare dunque un nuovo spazio scolastico implementandone la fruibilità e la dotazione. Il progetto è formulato per consentire un più ampio margine di utilizzazione ed evita sprechi volumetrici, garantendo gli spazi necessari del nuovo complesso scolastico di San Donato entro due corpi che si sviluppano su un solo piano fuori terra; i due blocchi (il primo del quali – il corpo A – in fase di costruzione) saranno separati per funzioni e strutturalmente indipendenti.

Nello specifico il progetto del nuovo edificio scolastico si pone i seguenti obiettivi:

1. risparmio energetico e miglioramento delle prestazioni ambientali dell’edificio,

2. utilizzo di materiali composti da materie prime rinnovabili, ecologici ed eco-compatibili,

3. comfort dell’ambiente scolastico,

4. adeguamento degli spazi alle esigenze della didattica innovativa,

5. valorizzazione delle zone e delle aree verdi a servizio della scuola.