Progetto Boost: Dove l’Ingegneria Incontra l’Architettura. Trasformare il Panorama Urbano con la Progettazione Integrata.

Nel cuore di Busto Arsizio, in Italia, sorge Boost – Community Hub, un progetto rivoluzionario che incarna la perfetta fusione tra ingegneria e architettura. Questa struttura innovativa non è solo un edificio, ma un vero e proprio catalizzatore di coesione sociale, uno spazio polifunzionale che ridefinisce il concetto di Community Hub.

Un contenitore di connessioni

I Community Hub rappresentano un nuovo paradigma di aggregazione sociale, luoghi dove co-working, fab-lab, welfare ed educazione si intrecciano per rispondere alle esigenze della comunità in modo inclusivo e consapevole. Boost incarna perfettamente questa visione, offrendo uno spazio versatile e adattabile che favorisce la collaborazione, la creatività e l’apprendimento.

Design flessibile per esigenze mutevoli

L’anima di Boost è la sua struttura flessibile, progettata per adattarsi alle molteplici esigenze della comunità. Attorno a un’essenziale intelaiatura in acciaio con corpi irrigidenti in calcestruzzo armato, si snodano spazi funzionali suddivisi da pareti vetrate e pareti mobili modulari. Questa configurazione permette di riconfigurare rapidamente gli ambienti, creando layout personalizzati per ogni evento o attività.

Un dialogo con il contesto urbano

Boost si inserisce armoniosamente nel tessuto urbano circostante, dialogando con il contesto in modo innovativo. A nord, dove si affaccia su un quartiere residenziale ben definito, l’edificio presenta un prospetto lineare. A sud, invece, la nuova planimetria di Piazza Mercato ha ispirato forme curvilinee che caratterizzano il prospetto principale.

Listelli Novowood: una pelle sostenibile e dinamica

La facciata di Boost è rivestita da listelli Novowood in WPC, un materiale composito riciclabile al 100%. Questi listelli, montati su un sistema di profilati metallici lungo tre lati dell’edificio, creano una seconda pelle che non solo dona carattere all’edificio, ma contribuisce anche a migliorare l’efficienza energetica e a ridurre l’impatto ambientale.

Boost: un modello per il futuro

Progetto Boost rappresenta un modello innovativo di progettazione urbana, dimostrando come l’ingegneria e l’architettura possono collaborare per creare spazi capaci di rispondere alle esigenze sociali e ambientali del nostro tempo. Boost è un esempio da seguire per la realizzazione di città più inclusive, sostenibili e dinamiche.

Ing. Caterina Solano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *